Il Vermouth di Torino

Conosciuto nel mondo per la tradizione e la storicità della produzione, il Vermouth di Torino è un vino aromatizzato nato nel XVIII secolo ai piedi delle Alpi e apprezzato alla corte reale dei Savoia.
Scopri di più

Il Vermouth di Torino

Conosciuto nel mondo per la tradizione e la storicità della produzione, il Vermouth di Torino è un vino aromatizzato nato nel XVIII secolo ai piedi delle Alpi e apprezzato alla corte reale dei Savoia.
Scopri di più

L’Istituto del Vermouth di Torino

L’Istituto del Vermouth di Torino è un’associazione che valorizza, promuove ed eleva la qualità del Vermouth di Torino e la sua diffusione sui mercati internazionali.
Scopri di più

L’Istituto del Vermouth di Torino

L’Istituto del Vermouth di Torino è un’associazione che valorizza, promuove ed eleva la qualità del Vermouth di Torino e la sua diffusione sui mercati internazionali.
Scopri di più

I produttori

Sono attualmente 18 le aziende storiche produttrici del Vermouth di Torino che aderiscono all’Istituto del Vermouth: Berto, Bordiga, Del Professore, Calissano, Carlo Alberto, Carpano, Casa Martelletti, Chazalettes, Cinzano, Cocchi, Del Professore, Drapò, Gancia, La Canellese, Martini Riserva Speciale, Peliti’s, Sperone, Tosti e Vergnano.

Gli ingredienti

Protagoniste del Vermouth di Torino sono le piante che appartengono al genere Artemisia ed in particolare le specie A. absinthium e A. pontica coltivate o raccolte in Piemonte. La base è composta da vino bianco, rosato o rosso, aromatizzato con un blend di estratti naturali ottenuti da una ricchissima tavolozza di erbe e spezie. La dolcificazione può essere data da zucchero, mosto d’uva, zucchero caramellato o miele. Il colore ambrato si ottiene, esclusivamente grazie all’aggiunta del caramello.

Vino

Può essere bianco, rosato o rosso.

Assenzio

(Artemisia pontica L. e Artemisia absinthium L.)
Fornisce il tipico gusto amaro del Vermouth di Torino. Due specie di Assenzio sono previste dal disciplinare: l’Assenzio gentile (Artemisia pontica L.) e l’Assenzio romano (Artemisia absinthium L.).

Maggiorana

(Origanum majorana L.)
Contiene oli essenziali dalle proprietà stimolanti e digestive e ha un forte profumo aromatico.

Origano

(Origanum vulgare L.)
Cresce spontaneamente in luoghi assolati ed è conosciuta per le sue proprietà terapeutiche, oltre ad essere molto usato in cucina.

Lichene Polmonario

(Cetraria islandica L.)
Diffuso nelle regioni fredde dove cresce sul terreno, sulle rocce o sulle cortecce degli alberi, ha un sapore gradevolmente amaro.

Rabarbaro

(Rheum palmatum L.)
Spontanea nella Cina occidentale al confine con il Tibet, era già usata nei paesi orientali in tempi antichissimi.

Badiana o Anice Stellato

(Illicium verum L.)
Pianta originaria dalle Filippine, dai caratteristici frutti a forma di stella, ha un intenso profumo di anice.

Camomilla romana

(Anthemis nobilis L.)
Nota per i suoi oli essenziali, i suoi fiori vengono impiegati per infusi ed estratti con una particolare nota amaro-aromatica.

Cannella

(Cinnamomum zeylanicum Nees)
Ricavata dai giovani rami della pianta, diventò una spezia importante in Europa nel XVI Secolo, quando i Portoghesi occuparono l’isola di Ceylon.

Noce Moscata

(Myristica fragrans Houtt.)
È il seme di un pianta originaria delle Molucche, insostituibile in spezieria per il suo odore e sapore fortemente aromatico

Chiodi di Garofano

(Eugenia caryophyllata Thumb.)
Conosciuti fin da tempi antichissimi in Cina, molto usati in cucina, sono ideali per dare una nota speziata a dolci e vini aromatizzati.

Arancio amaro

(Citrus aurantium L.)
Originario dell’Asia, per vermouth e liquori viene impiegata la scorza del frutto.

Ginepro

(Juniperus communis L.)
Comune in tutta Europa, è un arbusto del quale si utilizzano i frutti simili a bacche, ricchi di oli essenziali.

Sambuco

(Sambucus nigra L.)
I fiori secchi di sambuco, molto profumati, vengono impiegati per marmellate, tisane, in distilleria e in erboristeria.

Zenzero

(Curcuma zedoaria Roscoe)
Originaria dell’India e dell’Indonesia, è una radice utilizzata sia fresca sia essiccata, nota per le sue proprietà aromatiche e stimolanti.